Come creare una Landing Page efficace

Come creare una Landing page che abbia come obiettivo generare contatti profilati o vendite?

 

Lo scopo di una Landing Page è quello di indurre l’utente a compiere una determinata azione, tipicamente compilare un form di contatto (per la lead generation) o compiere un acquisto (per la vendita).

Come ci fa intuire la sua definizione, si tratta di una “pagina di atterraggio”, raggiungibile tramite  un link o un annuncio. 

 

Tuttavia, in genere, è più di una semplice pagina dove l’utente “atterra“.

La Landing Page è una pagina web strutturata per fare in modo che l’utente, idealmente, compia le due azioni di cui abbiamo parlato poche righe sopra:

  • Compili un modulo di contatto;
  • Effettui una conversione: un acquisto, ma anche l’iscrizione a una newsletter, scaricare un ebook, cliccare su un link.

In questo articolo vedremo come quali tipi di pagina di destinazione esistano e come creare una Landing Page efficace e che ti faccia raggiungere i risultati prestabiliti.

 

Buona lettura!

 

Struttura delle Landing Page

Le landing page sono quindi strumenti molto importanti per generare lead interessati, inviare le giuste comunicazioni al giusto target e creare clienti fedeli intenzionati a convertire. 

 

 Ma come devono essere strutturate queste pagine? 

Quali sono gli elementi da curare per creare una Landing Page efficace?

aereo che atterra su pista con scritto "landing page"

Ecco quindi 7 consigli che ti permetteranno di capire come creare Landing Page.

 

1.Individuare il target e il giusto Tone of Voice

 

Intanto, a chi ci stiamo rivolgendo?

Sulla base di questo bisognerà adottare un certo Tone of Voice adatto alla comunicazione per il target di riferimento.

 

Ecco di seguito alcune linee guida:

  • Semplifica il messaggio, ma non troppo. Comunica in modo diretto, chiaro, con tutte le informazioni essenziali;
  • Adotta il linguaggio giusto per il tuo pubblico, con un vocabolario comprensibile dagli utenti che a cui ti stai rivolgendo;
  • Trasmetti la tua autenticità, come abbiamo visto nell’articolo in cui abbiamo capito come sviluppare il tuo Personal Branding, in questo modo risulterai più vero agli occhi delle persone che atterrano sulla tua pagina;
  • Inserisci dati e testimonianze basate su risultati realmente raggiunti;

 

2. Headline e sottotitoli

 

È la sezione di testo, in genere molto breve, che apre il messaggio e fornisce all’utente ciò che gli è stato promesso in cambio dei suoi dati personali; nel caso di sales page, esprime il vantaggio che l’offerta, il prodotto o il servizio promette ai potenziali acquirenti. 

 

Una buona headline dovrebbe attirare l’attenzione dei lettori e suscitarne sufficientemente l’interesse da indurli a leggere il bodycopy.

Mentre lo scopo dei sottotitoli è quello di dare una sorta di ordine gerarchico così che gli utenti possano seguire l’ordine del testo.

In questo caso, conoscere le tecniche della scrittura persuasiva può essere il nostro asso nella manica.

 

3. Bodycopy chiaro e conciso

 

È la sezione di testo che segue la headline, in cui il messaggio viene esplicitato; contiene la descrizione del prodotto o dell’offerta e delle sue caratteristiche.

Solitamente, il corpo del testo si articola in un capoverso introduttivo, in alcuni capoversi esplicativi (spesso sostituiti da un elenco puntato che riassume i vantaggi dell’offerta) e in un capoverso di chiusura.

Struttura su come creare una landing page

La bodycopy di una landing page può includere:

  • USP (Unique Selling Proposition): esprime ciò che l’azienda si impegna a garantire al cliente in termini di soluzione di un problema o appagamento di un bisogno;
  •  Value proposition: riguarda l’esperienza complessiva che il cliente può attendersi dal prodotto proposto e dal rapporto con l’impresa fornitrice;
  •  reason why: l’argomentazione o la prova dei fatti a supporto della promessa; rende credibile la promessa dei vantaggi offerti dal prodotto;
  •  supporting evidence: quel particolare fattore, in genere una caratteristica specifica o un comportamento del consumatore, che dimostra la validità della promessa.

 

Anche per questa fase la scrittura persuasiva è fondamentale per generare un copy efficace al 110%

 

4. Come creare una Landing Page efficace grazie alle recensioni

 

Come rendere più forte e credibile il proprio messaggio? 

 

Supportandolo con grafici e dati a favore, ma anche con le recensioni di chi ha già provato il tuo prodotto/servizio ed è rimasto soddisfatto. 

È sempre meglio inserire qualche recensione, magari non particolarmente lunghe (eventualmente pensare a degli estratti) e visivamente accattivanti e facili da notare  anche vicino al pulsante CTA.

 

5.Usare una grafica emozionale ma chiara

 

Il successo di una Landing Page efficace è diviso a metà tra ciò che si dice e come lo si dice. 

Una buona grafica fa parte del “come”

 

Deve essere coerente con il contenuto, ovviamente, e in più deve muoversi su un sottile filo d’equilibrio: emozionare l’utente e trasmettere informazioni in modo chiaro

Scegliete immagini e video che colpiscano l’utente, lo facciano sentire parte di ciò che vede e lo invoglino a proseguire.

6.La fondamentale CTA

 

È l’esortazione ad agire inserita nella pagina per indurre il visitatore a compiere quella determinata azione che è l’obiettivo della nostra campagna.

Nelle landing page per la lead generation cliccando la CTA si accede al modulo di contatto (o si viene reindirizzati ad altra pagina contenente il modulo di contatto): il form che l’utente deve compilare con i propri dati personali, per poter usufruire del beneficio promesso (ad esempio, per ricevere la newsletter).

Di norma, insieme ai propri dati personali l’utente fornisce anche il consenso a ricevere comunicazioni di natura commerciale e altre informazioni che possono concretamente favorire l’impresa ad avviare una trattativa commerciale.esempio di optin page

 

Quando l’utente completa con successo l’attività oggetto della campagna (per restare nell’esempio, l’atto di sottoscriversi a una newsletter), pertanto, si può ritenere di aver convertito un contatto in lead, cioè in contatto potenzialmente interessato a future interazioni, da cui la definizione di permission marketing.

 

7. A/B testing

 

Come sapere se una landing page funziona ed è efficace? 

Testare e provare

 

Questa è la mentalità di quella branca del marketing chiamato “Growth Hacking” che comporta essere sempre pronti a modifiche della struttura della pagina con obiettivo il successo del sistema di crescita che si sta applicando.

 Gli A/B test funzionano semplicemente nel seguente modo: 

  1. Prepara due versioni diverse della tua landing (per titolo, grafica, approfondimenti, ecc.);
  2. Mettile online entrambe;
  3. Analizza poi l’andamento dell’una e dell’altra, ricordandoti di raccogliere dati sufficienti per un’analisi realistica e capire qualle delle due versioni abbia performato meglio;

 

Le fonti di traffico di una Landing Page

 

Per Landing Page, come abbiamo detto, si intende la pagina di destinazione di una di un flusso di contenuti, ossia la pagina su cui arriva l’utente dopo aver cliccato su:

  • una campagna su Google Ads;
  • delle campagne banner in altri siti (meglio se della stessa nicchia);
  • le campagne sui social media come ad esempio Facebook Ads o LinkedIn ads;
  • una campagna di Email Marketing;
  • link presenti nelle pagine del sito web e blog aziendale e/o nella caption dei post pubblicati sui social.

 

Come creare una Landing Page: Conclusioni

 

Spero di averti dato diverse nozioni su cui riflettere e alcuni aspetti pratici da poter applicare immediatamente.

 

Il web marketing è fatto di continua ricerca, analisi e studio. Se non si smette mai di studiare i risultati arrivano sempre.

A ogni modo, ti consiglio di includere le tue Landing Page nelle strategie di marketing che strutturerai per promuovere il tuo business.

Spero che ti sia spiaciuto, ma sopratutto spero in un tuo commento dove magari puoi condividere qualche caso studio sulla struttura delle tue Landing Page.

 

A presto,

Victor

Condividi l'articolo

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp
Condividi su email

Leggi anche questi articoli

Ricevi valore, è gratis

Inserisci la tua email per ricevere gratuitamente suggerimenti, consigli e tanto altro valore per te e per il tuo business.

© Victor Rogachev – Tutti i diritti riservati – Privacy Policy