Investire da giovani e il potere dell’Interesse composto

Iniziare a investire da giovani o aspettare qualche hanno prima addentrarsi nel mondo della finanza?

 

Negli ultimi tempi, i contenuti riguardanti gli investimenti (anche se non sempre di qualità invidiabile), fanno pensare che bisogni iniziare a investire prima che sia troppo tardi.

D’altronde è risaputo che lo stesso Warren Buffet abbia iniziato la sua carriera d’investitore a soli 14 anni.

Tuttavia, possiamo considerare questo esempio come copione da seguire senza alcuna esitazione?

 

In questo articolo scopriremo se e quando sia vantaggioso investire da giovani e come poter sfruttare al meglio il tanto osannato Interesse Composto.

 

Perché ti consigliano d’investire da giovani

Quando si fa questa domanda ad adulti solitamente la risposta che si riceve è una cosa del tipo: “Ma no ma cosa investi a fare, aspetta che ora non ha senso“.

I motivi per cui bisognerebbe iniziare a investire da giovani sono principalmente due:

  • Educazione: non sto parlando di educazione come buone maniere, ma chi secondo te otterrà migliori risultati quando, a 30 anni, avrà un buon capitale da investire tra una persona che investe regolarmente da 10 anni e quindi si sa muovere in un determinato ambiente o una persona che, ora che ha i capitali, vuole investire? Sicuramente avrete detto la prima; molto probabilmente il secondo trentenne vorrà iniziare a investire e lo farà facendo tantissimi errori e quindi tutto ciò lo porterà a perdere un capitale che questa volta è anche abbastanza importante.
  • Disciplina: attraverso questa abitudine, vi sarà possibile sviluppare l’autocontrollo quando avrete la tentazione di utilizzare i soldi per qualcos’altro di più futile che vi avrebbe potuto far perdere soldi.

 

Ok, ma dove investire?  investire da giovani dal cellulare

 

Esistono diversi modi per poter iniziare investire da giovani. Vediamo quindi di seguito 5 idee d’investimento a cui tutti quanti possono accedere.

 

1. Le Azioni

Attraverso un broker o una banca online, è possibile comprare delle quote di aziende e quindi investire nella loro crescita. 

La scelta è tua ma il consiglio che spesso si trova è di cercare di focalizzarsi sul lungo periodo e soprattutto, visto che (magari) non si ha a disposizione dei capitali importanti, evitare di andare a diversificare in modo impossibile; meglio concentrarsi su una o due, massimo tre aziende.

A questo punto è bene iniziare a studiare queste aziende e a comprendere  i fondamentali. Tutto ciò sarà poi utile quando avrete molti più capitali da dedicare a questo tipo d’investimento.

 

2. ETF

Per chi non se la sentisse di investire in singoli titoli, che sia per l’alto rischio o per la mancanza di diversificazione, ecco che arrivano in soccorso gli ETF

Gli ETF possono comprendere un grandissimo numero di azioni, quindi comprando una quota, all’interno abbiamo azioni di diverse aziende le quali aprono tantissime porte (o panieri) ai piccoli investitori permettendo loro di diversificare.

Un esempio di ETF sono gli S&P500, ovvero un indice azionario statunitense realizzato da Standard & Poor’s nel 1957 e segue l’andamento di un paniere azionario formato dalle 500 aziende statunitensi a maggiore capitalizzazione.

 

3. Peer to Peer Lending

Questa opzione per iniziare a investire da giovani consiste nel prestare denaro ai privati con l’obiettivo di ottenere degli interessi.

Esistono diversi broker che ti permettono di usufruire di questa opzione che sfrutta l’interesse composto del quale parleremo tra pochissimo, perciò vai avanti nella lettura!;)

 

4. Crowdfunding immobiliare

Per chi possiede un po più di denaro a disposizione, questa può essere una valida opzione per poter investire in progetti immobiliare come la costruzione di un immobile, di una ristrutturazione e perfino della messa a reddito degli appartamenti.

Anche in questo caso esistono diversi siti che offrono la possibilità d’investimento in questo settore.

 

5. Investire in un progetto personale

Un blog, un canale YouTube o un eCommerce, sono solo alcune delle opzioni per incominciare a investire da giovani attraverso un business personale online.

Infatti non richiederanno solamente il vostro tempo, ma anche investimenti economici sul progetto come: il dominio del vostro sito; o l’attrezzatura per registrare video; persino per creare una strategia per vendere online grazie al dropshipping.

Il vantaggio d’iniziare a investire presto in questo settore, vi permette di dedicare la risorsa più importante e limitata a cui possiate accedere: il tempo.

 

Investire da giovani sfruttando l’Interesse Composto

Il modo più semplice per spiegare come funziona è grazie all’esempio delle prossime righe che vede come personaggi un re, un contadino, dei chicchi di grano e una scacchiera.

La leggenda vuole che, centinaia di anni fa, un re stesse cercando un modo per divertirsi, dal momento che, per buona parte del suo tempo, la noia era di sua compagnia.

Dopo aver accolto e consultato diversi ideatori di attività interessanti ma che non stimolavano il divertimento del sovrano, un giorno, giunse un contadino il quale presentò al re una scacchiera.la leggenda del contadino

I due giocarono a scacchi e, il possessore della corona, nonostante avesse perso tutte le partite, rimase divertito e incantato da quel nuovo gioco; decise così di ricompensare contadino.

 

Scegli ciò che vuoi”, disse il re al contadino.

 

Ma la risposta del contadino scioccò il re.

 

Sono un uomo semplice e di pochi desideri. Vorrei ricevere un chicco di grano per il primo quadrato della scacchiera, due per il secondo, quattro per il terzo, otto per il quarto e così via…

 

Il ricco monarca considerò irrilevante questa richiesta e ordinò subito al suo tesoriere di assecondare il desiderio del contadino.

Il tesoriere impiegò una settimana intera soltanto per calcolare la quantità di grano necessaria per la ricompenso.

Un chicco di riso che raddoppia 64 volte di fila (i quadrati di una scacchiera) genera 9.223.372.036.854.780.000 chicchi di riso.

 

(scommetto che non l’hai letto la cifra per intero!;)

 

Si scoprì, così, che sua maestà non poteva onorare il suo debito verso il contadino.

 

Con questo breve racconto, ti sarà sicuramente più chiaro comprendere cosa sia e come funzioni l’interesse composto. 

Tuttavia, è doveroso sottolineare che è impensabile a oggi ottenere un ritorno del 100%, come è stato per il contadino della storia.

 

Ipoteticamente, è più realistico un ritorno medio/annuo del 10% sul nostro investimento.

Per capirci, se banalmente otteniamo il 10 per cento su 100 euro, abbiamo ottenuto 10 euro

 

Se però ora investiamo questi 10 euro insieme ai 100 di partenza, a questo punto ne abbiamo 110 a cui andiamo a ottenere nuovamente il 10 per cento

Questa volta, infatti, abbiamo investito sui 110, quindi non andremo a guadagnare 10 come prima, ma 11

 

Ripeti questo processo per un bel po e vedrete questa sorta di effetto valanga che farà crescere i vostri guadagni a livello esponenziale.

Supponendo infatti che si mantenga questa media annua del 10% per 64 anni (ovvero le caselle della scacchiera), alla fine i mostri appena 100 euro si saranno trasformati in ben 44.579,16 euro.

il potere dell'interesse composto in grafico

Questa è la forza dell’interesse composto, strumento utilissimo per iniziare a investire da giovani e magari per iniziare a pensare al futuro creandosi un proprio piano pensionistico.

Infatti, bisogna tenere conto di alcuni aspetti quando si vuole approcciare a questo metodo d’investimento:

  • Si tratta di un processo a lungo termine, bisogna entrare nell’ottica che con l’interesse composto non ci deve interessare il suo andamento nel breve periodo. Infatti, pur ipotizzando un plausibile 10% annuo, come detto nelle righe precedenti, è una media perché il mercato non è costante. E’ possibili quindi che ci siano annate in cui questa percentuale sia maggiore oppure minore (a volte anche sotto il meno!);

 

  • I frutti si raccolgono solo alla fine, a meno che non vogliate rovinare tutto prelevando dei soldi in anticipo o non reinvestendo quanto di guadagnato. Questo è un ottimo modo per mancare guadagni possibili. Facciamo un esempio e immaginiamo che tu abbia investito 1.000 euro con un orizzonte temporale di 20 anni e una media dell’8%. Come avrai calcolato bene, il primo anno guadagnerai 80 euro e dopo vent’anni la cifra che otterrai sarà di circa 4.600 euro. Supponiamo ora che tu abbia prelevato quei 80 euro, la cifra che ritroverai tra vent’anni sarà di circa 4.300 euro. Vale la pena avere 80 euro oggi per perderne 300 domani?

 

  • Controlla gli investimenti di tanto in tanto, non tutti i giorni, ma ogni 6 mesi è buona cosa controllare che si sia effettivamente investito nel paniere giusto. Se necessario, potrai effettuare un “asset reallocation” per rivalutare le tue operazioni.

 

 

“Il miglior momento per iniziare ad investire era ieri, il secondo miglior momento è oggi.”

 

Conclusioni:

Se sei arrivato alla fine di questo articolo, oltre a ringraziarti, ora hai tutte le nozioni base per poterti avventurare nel mondo degli investimenti e sfruttare il potere dell’interesse composto incominciando a investire da giovani.

Se hai già iniziato a investire, lascia un commento a questo articolo condividendo su che cosa hai deciso di puntare i tuoi sforzi.

 

A presto!

Victor

Condividi l'articolo

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp
Condividi su email

Leggi anche questi articoli

Ricevi valore, è gratis

Inserisci la tua email per ricevere gratuitamente suggerimenti, consigli e tanto altro valore per te e per il tuo business.

© Victor Rogachev – Tutti i diritti riservati – Privacy Policy