Come avviare un e-commerce online in pochi semplici step

Ti sei mai chiesto come avviare un e-commerce online? Ultimamente sono molti gli imprenditori o aspiranti tali che si pongono questa domanda.

Viviamo in un periodo storico che sicuramente ricorderemo per molto tempo. Nessuno si sarebbe mai aspettato di scontrarsi con una vera e propria pandemia mondiale. Il Covid-19 non solo ha avuto un forte impatto sulla nostra salute ma anche sulle varie attività economiche. Moltissimi business fisici purtroppo sono falliti a causa di restrizioni necessarie per confinare la viralità del virus.

In quest’ottica la vendita online sta assumendo sempre più importanza e sta facendo sempre di più parlare di sé. Chi è in grado di vendere online infatti ha la possibilità di interagire con i potenziali clienti a qualsiasi ora del giorno e in qualsiasi periodo dell’anno, nonostante qualsiasi tipologia di evento.

Le persone durante il periodo di lockdown si sono riversate in massa nel commercio online che ha avuto un vero e proprio boom (nonostante fosse già in crescita). Secondo una ricerca di Netcomm insieme con The European House-Ambrosetti, sembra che nel 2020 gli italiani abbiano fatturato 58,6 miliardi di euro. Una cifra davvero impressionante.

Insomma, negli ultimi mesi il comportamento del consumatore è cambiato, questo ha fatto assumere sempre di più una maggiore rilevanza agli e-commerce. Proprio per queste ragioni vedremo in questo articolo come avviare un e-commerce online.

Quali sono i vantaggi di aprire un e-commerce?

I vantaggi che sono strettamente connessi all’apertura di un e-commerce online sono molteplici. Proprio per questo motivo sono sempre di più le persone che si chiedono come avviare un e-commerce online.

Possono essere sintetizzati nei seguenti punti:

  • Negozio aperto 24 ore su 24, 7 giorni su 7: non avrai orari di chiusura da rispettare ma in qualsiasi momento il cliente potrà effettuare un acquisto;
  • Costi di gestione molto bassi: non dovrai quindi affrontare le spese di un business fisico. Non avrai necessità di possedere un negozio e di affrontare tutte le relative spese, non dovrai pagare le utenze né tantomeno il personale come ad esempio i commessi;
  • Raggiungere clienti ovunque si trovino: a differenza di un negozio fisico potrai commerciare i tuoi prodotti con più persone che si trovano in posizioni diverse nel mondo.
  • Investimento iniziale basso rispetto a quello di un negozio fisico.

Come avviare un e-commerce online: di cosa hai bisogno

Andiamo a vedere ora di cosa hai bisogno per aprire un e-commerce.

Iter burocratico

Questo è il primo aspetto da prendere in considerazione. L’apertura di un e-commerce ha la stessa valenza di quella di un negozio fisico. Dovrai quindi necessariamente aprire partita Iva presso la Camera di Commercio della tua città e iscriverti al registro delle imprese.

Dovrai quindi poi comunicare l’inizio dell’attività e aprire posizioni fiscali e previdenziali.

Questi sono aspetti fondamentali se si vuole agire legalmente e si vuole costruire un business duraturo nel tempo.

Per avviare un e-commerce comunque non è necessaria alcuna particolare licenza. Anche un imprenditore che si occupa di tutt’altro potrà farlo. Ci sono però solo dei requisiti da rispettare nel caso in cui si commercializzino dei beni alimentari, è necessario avere in questo caso le abilitazioni necessarie.

Studiare la propria nicchia

La prima cosa che dovrai fare è capire se il prodotto/servizio che offri può soddisfare i bisogni del tuo target di riferimento. Se quel che offri non genera interesse nei tuoi potenziali clienti e piace solo ed esclusivamente a te, probabilmente è preferibile fermarsi prima di andare incontro ad ingenti perdite.

Proprio per queste ragioni dovresti dare anche un’occhiata alla concorrenza e analizzare i risultati che riesce ad ottenere. Se c’è margine di guadagno e credi che il tuo prodotto o servizio possa differenziarsi in qualche modo da quello degli altri, potrai probabilmente ottenere dei buoni risultati.

Analisi del business

Ti consiglio di redigere un business plan e di effettuare un’analisi dei costi, una previsione dei ricavi che sia realistica e anche i tempi per rientrare dell’investimento fatto. Dovrai anche considerare un altro aspetto molto importante. Se non produci il tuo prodotto dovresti cercare dei fornitori. In quest’ottica il dropshipping può essere una soluzione molto interessante. Attraverso il dropshipping potresti usufruire di un magazzino centralizzato e della logistica che sarà a carico dell’azienda che ti fornisce il prodotto in cambio di una commissione.

Questo ti permette di portare i costi fissi al minimo poiché non dovrai immagazzinare alcuna merce.

Quale piattaforma di e-commerce scegliere?

Quando ci si chiede come avviare un e-commerce online non si può sottovalutare la piattaforma che si utilizza per farlo.

Dopo che ti sarai occupato di tutti i passaggi elencati precedentemente non ti resta che scegliere la piattaforma che ospiterà il tuo e-commerce. Il tuo sito web sarà il volto della tua attività, proprio per queste ragioni è importante che sia perfetto e attrattivo in ogni suo dettaglio.

Ci sono diverse piattaforme che ti permettono di avviare facilmente un e-commerce ad un prezzo accessibile e fornendoti tutorial e una continua assistenza. Tutte queste piattaforme ti consentono di personalizzare il design del tuo negozio online, modificare l’inventario, ricevere pagamenti e qualsiasi altra cosa relativa a questo mondo.

Vediamo insieme quali sono le più famose.

Shopify

Sicuramente Shopify è la piattaforma per creare e-commerce più popolare ma anche ricca di servizi. Anche io aprendo il mio e-commerce online ho utilizzato questa piattaforma. Ha un costo molto contenuto, è user-friendly e soprattutto ti offre qualsiasi servizio e ti permette di personalizzare come meglio credi il tuo e-commerce.

WooCommerce

Molti potenziali imprenditori che si chiedono come avviare un e-commerce online utilizzano questo plug-in che permette di vendere i prodotti attraverso il sito in WordPress. Rispetto a Shopify è più adatto a persone che posseggono già delle conoscenze tecniche.

Wix

Consiglio questa piattaforma, molto semplice da usare nel suo genere, a chi non ha dimestichezza con il mondo della programmazione e non vuole perdere troppo tempo con automatismi o pubblicità online. La parte più interessante di Wix è decisamente l’APP. Grazie all’applicazione potrai caricare foto dei tuoi prodotti direttamente dal cellulare sul tuo store in pochi secondi. L’ideale secondo me per i negozianti o piccoli esercizi commerciali.

Conclusioni

Se vuoi raggiunge grandi obiettivi nella tua vita e hai sempre avuto timore di avviare un business online, ora hai tutte le carte in regola per farlo. Adesso tocca a te!

Condividi l'articolo

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp
Condividi su email

Leggi anche questi articoli

Ricevi valore, è gratis

Inserisci la tua email per ricevere gratuitamente suggerimenti, consigli e tanto altro valore per te e per il tuo business.

© Victor Rogachev – Tutti i diritti riservati – Privacy Policy